DISINFESTAZIONE ESTERNA

Vivere all’aria aperta circondati da un ambiente sano e nel verde è rilassante e benefico per la salute: tuttavia, l’incuria o situazioni ambientali particolari possono trasformare un giardino nell’habitat ideale di insetti e parassiti, dannosi per l’uomo e per le piante. La consulenza di personale esperto può evitare tutto questo intervenendo in modo preventivo e salvasguardando l’ambiente.


SPECI TRATTATE:
  • Mosche, zanzare
  • vespe, calabroni
  • afidi, tafani
  • formiche, moscerini
  • acari, infantria

Fastidiosi quanto pericolosi per l’ambiente urbano, questi insetti sono portatori di numerose malattie all’uomo, agli animali e alla vegetazione. I nostri piani di disinfestazione vengono programmati dopo un’accurata ispezione che identifica le aree da trattare impiegando mezzi e sistemi mirati ad ogni singolo controllo ed eliminazione.


CAMPI DI APPLICAZIONE

  • Viali, parchi, giardini
  • Centri sportivi, piscine, tennis, golf, Centri ippici
  • Portici, terrazzi, vespai, facciate
  • Canali, acque stagnanti e a lento deflusso
  • Reti fognarie, grondaie, caditoie stradali e tombini
  • Aree ecologiche, depositi pneumatici e rottami a cielo aperto
  • Cavità degli alberi

Un gran numero di questi insetti, in particolare mosche e zanzare ( Zanzara comune “Culex pipiens e molestus”, zanzara tigre “Aedes albopictus”, zanzara di colore bruno chiaro “Ochierotatus caspius”), le più insidiose all’uomo, completano la metaforfosi in due differenti habitat, occupando come adulto e come larva due nicchie ecologiche, complicando il loro controllo e favorendo la loro resistenza. Pertanto la lotta avviene in diverse fasi, utilizzando più sistemi e svariati prodotti.



METODO DI LOTTA

LOTTA ALLE SVERNANTI
(Da Novembre a Febbraio)

Insetti adulti poco attivi delegati con il compito generazionale di sopravvivere ai rigori della fredda stagione rifugiandosi negli scantinati, magazzini, vespai, reti fognarie, sottoponti e comunque in nicchie ben riparate. In questi luoghi si interviene con l’utilizzo di attrezzature a bassa pressione e biocidi per eliminare i focolai.


LOTTA LARVICIDA
(Da Marzo a Settembre)

Generalmente l’embrione trova la sua metamorfosi in ristagni d’acqua e ambienti umidi, nutrendosi di microrganismi depositati in superficie. Combattendo le larve viene colpita l’entità infestante all’origine mediante una forma di intervento preventivo basata sui regolatori di crescita (IGR) delle larve che impediscono all’insetto adulto di emergere dalla pupa ad adulto.


LOTTA ADULTICIDA
(Da Marzo a Ottobre)

Insetti attivissimi e pungenti con lo scopo di approvigionarsi per reperire quegli aminoacidi indispensabili per la maturazione dell’embrione. La lotta avviene mediante biocidi abbattenti e/o residuali con dosaggi ben calibrati.



TIPOLOGIE E PRODOTTI

Le sostanze biocide usate con alto potere abbattente ma di bassa tossicità sono riconosciuti dalla nuova direttiva comunitaria dei biocidi, vengono distribuite con l’ausilio di mezzi Pick- up o carrelli attrezzati di: atomizzatori, nebulizzatori, micronizzatori sistema ULV, aerosolizzatori, termonebbiogeni e lance a pressione.

Tali impianti di diffusione sono muniti di sofisticate tecnologie sia per il dosaggio dei biocidi che per la gittata aerea.



MEZZI DI LOTTA ALTERNATIVA

TRAPPOLE A Co2
(Da Marzo a Settembre)

Per lotta mediante l’installazione di impianti che emettono Co2 (Anidride Carbonica) che attira le zanzare e poi le cattura. Un sistema selettivo che non colpisce gli insetti utili e non ha alcun impatto ambientale.


TRAPPOLE ENTOMOLOGICHE A CATTURA MASSALE
(Da Marzo a Settembre)

Dispositivi con la funzione di attirare gli insetti adulti sfruttando le capacità percettive nei confronti della luce, dei colori e dell’olfatto (luminose, cromotropiche e chemiotropiche). La cattura avviene con una barriera che impedisce l’allontanamento dell’insetto oppure con l’impiego di piastre collanti che trattengono l’insetto.