LARVA DI ANTRENO DEI MUSEI  

BIOLOGIA/ METODI DI LOTTA:

L'antreno dei musei (Anthrenus museorum) è un vero incubo per i conservatori dei musei, per i collezionisti e i bachicoltori. Si tratta di un piccolo coleottero rotondo, grigio nella parte inferiore del corpo, bruno scuro in quella superiore, in cui le elitre sono ornate da tre bande poco visibili. Questo minuscolo animale, che non supera i due millimetri di lunghezza, vive sui fiori e nelle abitazioni. Abbonda nelle collezioni di animali imbalsamati , nonchè in quelle degli insetti, e in tutti i musei del mondo gli viene fatta una guerra spietata. Dato che anche l'uso continuato di insetticidi non sempre riesce a sconfiggere questo vero e proprio flagello si è dovuti ricorrere all'introduzione di mobili e di vetrine a prova di insetti. Le larve sono tanto voraci che sono state utilizzate per ripulire gli scheletri degli animali per collezione dai frammenti di carne che non si riescono a togliere con i sistemi tradizionali, ma, anche se si adattano perfettamente a questo tipo di lavoro, i rischi di contaminazioni sono tali da sconsigliare l'impiego di questo metodo. In Maggio o agli inizi di giugno, le larve si trasformano in ninfe, dopo aver subito parecchie mute. Come nelle specie affini, l'individuo adulto rimane ancora per un pò di tempo nell'involucro cutaneo