LIPOSCELIS  

BIOLOGIA/ METODI DI LOTTA:

L'ordine degli psocotteri o corrodenti comprende piccoli insetti provvisti di apparato masticatore. Hanno grossa testa munita lateralmente di occhi sporgenti e di lunghe antenne setolose. Le ali ricoprono a guisa di tettoia l'addome breve e ovale, oltrepassandolo sovente; le ali posteriori sono più corte e più strette delle anteriori. Si nutrono di licheni, di funghi e di varie sostanze secche di origine vegetale o animale. La femmina attacca le sue uova alle foglie e le ricopre di fili di seta o di una secrezione rettale. Lo psoco rosso (Lachesilla pedicularia) non supera i due millimetri di lunghezza. Si nutre di detriti e lo si trova sovente in gran numero nei magazzini di legnami, nei fienili e nelle abitazioni dell'uomo. I pidocchi dei libri o psochi della polvere vivono nelle vecchie carte, negli erbari, nelle scatole contenenti collezioni entomologiche e negli angoli polverosi delle case. Si nutrono di residui vegetali e si trattengono sempre in luoghi scuri. Citiamo il Liposcelis divinatorius, molto comune nelle biblioteche e nei granai; lungo poco più di un millimetro, non reca molestia di sorta se è presente in numero relativamente modesto di esemplari, mentre può causare danni di varia entità se riesce a moltiplicarsi in gran numero.