MONITORAGGIO INSETTI ATTI AL VOLO

Il sistema prevede l’installazione di trappole di vario tipo collocate ad una altezza di circa 2 metri e oltre all’interno dei locali a giusta distanza tra loro onde evitare competizione e disorientamenti. Ogni trattamento richiede un’ispezione ben accurata da parte di un nostro professionista per individuare la collocazione e la giusta tipologia di cattura.


TIPOLOGIE (Metodi attratticidi)
  • Trappole a imbuto o a recipiente per ambienti polverosi
  • Trappola a pagoda con superficie collante

Entrambe le trappole sono munite di un specifico attrattivo:


  • chemiotropiche a feromone kairomone sessuale o di aggregazione sostanze chimiche in capsule o liquide prodotte in laboratori rispettando i naturali richiami sensoriali degli insetti che permettono il rilascio graduale nel tempo
  • alimentare specifico per il tipo di insetto
  • cromotropico attira gli insetti sfruttando i colori associati alla loro ricerca alimentare
  • Trappole fototropiche elettriche a luci UV
  • Apparecchiature di varie forme ad attrazione luminosa con tubi a raggi UV che attraggono gli insetti alati sfruttando il loro fototropismo positivo. Inoltre queste luci vengono associate come passaggi verso gli spazi aperti.

Ciò li rende irresistibili alla luce e li invischia sul pannello collante posizionato all’interno dell’apparecchiatura soddisfando a pieno le caratteristiche del sistema HACCP.


TABELLA INDICATIVA
Tipologia Tipo di attrativo Sistema di cattura
Ad imbuto Feromone Intrappolamento nel recipiente
A recipiente Alimentare Intrappolamento nel recipiente
A recipiente Feromone Intrappolamento nel recipiente
A pagoda Feromone Superficie collante
Fototropiche elettriche Raggi UV Pannello collante