MONITORAGGIO INSETTI DELLE DERRATE ALIMENTARI

La filiera agroalimentare in questo decennio è tenuta saldamente sotto controllo, specialmente negli ambienti di:
  • lavorazione e trasformazione
  • confezionamento
  • magazzinamento  (stoccaggio e di transito)
  • distribuzione
  • commercio e vendita
  tutta la movimentazione  le attrezzature i prodotti alimentari e le risorse umane, sono nel mirino del “pacchetto d’igiene” dei nuovi regolamenti comunitari che specificano le tematiche per la completa sicurezza alimentare applicando il sistema H.A.C.P.P.. La sorveglianza meticolosa di questi parassiti avviene con l’impiego di sistemi di monitoraggio mirati per ogni singolo tipo di insetto bersaglio mediante diverse tipologie di trappole  "ATTRATTICIDE" che si distinguono in: feromoni, kairomoni, luminose, collanti e meccaniche limitando così al minimo il ricorso ai biocidi onde evitare la contaminazione delle derrate stesse. Controllo è la parola chiave che permette di rilevare con questi monitor i punti critici e di prevenirli,  al fine di garantire una protezione a 360° dalle infestazioni entomologiche, un lavoro che mette i nostri disinfestatori professionisti a dura prova.

 

DANNI

Gli insetti delle derrate formano un gruppo numeroso eterogeneo e trovano in questi luoghi il loro habitat ideale di sopravvivenza spesso associato all’ambiente umido e di gradevole temperatura. I loro danni consistono in deprezzamenti o vere distruzioni di derrate alimentari o contaminazioni attraverso i loro frammenti e secrezioni valutati come ingenti perdite economiche. Sono portatori anche di agenti patogeni contro la salute pubblica a causa del cibo contaminato.

 

PRINCIPALI SPECIE

ORDINE LARVA E ADULTO INFESTANTE ALIMENTI OSPITI
Coleotteri Tribolium SPP (Tribolio) Cereali, farine, demole, semi. spezie
Coleotteri Oryzaephilus surinamensis (Silvano) Pasta, biscotti, semi, caffè, cacao
Coleotteri Sitophilus orizae (Punteruolo del riso) Frumento, pasta, orzo, riso, segale, avena
Coleotteri Rhizopertha dominica (Cappuccino dei cereali) Grano, orzo, mais, riso, crusche, farine, biscotti, pasta (Rodono anche legno e plastica)
Coleotteri Lasioderma serricorne (Tarlo del tabacco) Tabacchi grezzi e lavorati, cereali, semi leguminosi, frutta secca
Lepidotteri Ephestia elutella (Tignola del cacao) Tabacco in essicamento, conservati di semi, radici, pasta, cacao, cioccolata e noci
Lepidotteri Plodia-interpunctella (Tignola fasciata) Farine, cereali, legumi, vegetali secchi, cioccolato, cacao in grani
Lepidotteri Nemapogon granella (Falsa tignola del grano - calandra) Fagioli, funghi secchi, tabacco, grano e tappi di sughero
Lepidotteri Ephestia kuehniella (Tignola grigia) Pasta, frutta, cacao, erbe essiccate, nocciole caramelle.
Coleotteri Trogoderma granarium (Trogroderma) Semi, farine, chicchi macinati, nocciole, frutta secca
Coleotteri Sitophilus granarium ( Punteruolo del frumento) Cereali, pasta
Lepidotteri Sitotroga cerealella ( Vera tignola del grano) Granaglie, grano, frumento, avena
Lepidotteri Pyralis farinalis (Tignola della farina) Cereali, farine ammuffite
Coleotteri Tenebroides mauritanicus (Struggigrano) Grano, farina
Lepidotteri Ephestia cautella (Tignola della frutta secca) Agrumi essicati, canditi
Coleotteri Ptinus tectus (Ptinide) Semi grano, droghe, spezie, latte in polvere, cibo per cani e gatti secco
Coleotteri Dermestes lardarius ( Dermeste del lardo) Lardo, salumi, insaccati, carne, pesce secco, formaggi
Coleotteri Tribolium confusum (Tribolio della farina) Granaglie, semi legumi, frutta secca, cacao, prodotti lavorati
Coleotteri Stegobium paniceum (Anobio del pane) Grano e suopi derivati, dadi per brodo, fagioli e piselli
Coleotteri Tenebrio molitor (Tenebrione mugnaio) Farina, crusca, grano, pasta, biscotti, fiocchi d’avena
Lepidotteri Corcyra cephalonia (Tignola del riso) Cacao, cioccolato, biscotti, frutta secca, farina, semi di sesamo.
Ditteri Drosophila spp (Moscerini dell’aceto) Lieviti, birra, aceto, vino, zuccheri, succhi di frutta, pralinex
Ditteri Musca domestica (Mosca domestica) Frutta, ortaggi, carni, latte, marmellata, miele
Ditteri Phophila Casei (Mosca del formaggio) Formaggi
Ditteri Calliphora spp (Moscone blu della carne) Carne, pesce cotto e crudo
Ditteri Sarcophaga spp (Mosca del cervo) Carne cruda
Ditteri Lucilia spp (Mosca verde della carne) Carne macellata, pesce cotto e crudo
Le più comuni che troviamo non solo negli ambienti industriali e artigianali ma anche in quelli dei nostri focolari, cucina, dispense e anche negli esercizi pubblici, bar, mense, preparazione cibi e ristorazione si nutrono di cibi di origine vegetale ed animale e sono le seguenti:
  • Ditteri Musca domestica
  • Imenotteri Formiche e vespe
  • Blattoidei, Blatta orientalis, periplaneta americana e blattella germanica, suppella longipalpa

 

LOTTA

Intervento chimico L’azione si articola in più fasi:
  • Rilevazione del sitoUn’accurata ispezione dell’area individua le possibili sorgenti e le cause dell’infestazione e identifica le speci e il probabile numero di individui presenti.
  • DisinfestazioneProcedendo dapprima con la diffusione di insetticidi sui luoghi di transito e poi con l’uso di stananti, gli insetti vengono costretti ad uscire e a venire in contatto con i prodotti insetticidi. L’alto potere abbattente delle sostanze rende immediata l’azione mentre il basso livello di tossicità garantisce la possibilità d’uso in presenza di persone e animali.Opportunamente in luoghi di maggior infestazione l’impiego di microcapsule a sospensione acquosa unica nel suo genere, produce un lento rilascio del principio attivo ed un azione residuale estesa nel tempo.
  • Cicli di trattamentoIl potere residuale delle sostanze crea una protezione che viene rinnovata da successive applicazioni, programmate a seconda delle condizioni.Il continuo monitoraggio dell’area verifica l’insorgenza di un eventuale reinfestazione.

 

TRATTAMENTO AD ALTA TENSIONE DI VAPORE (FUMIGAZIONE)

Questa tipologia di intervento agisce su uova, larve e adulti di insetti, con azione abbattente e rapida per contatto diretto. Il prodotto vaporizzato con soluzione/ sospensione acquosa di principi attivi emesso dalle nostre attrezzature si diffonde negli ambienti penetrando in fessure e interstizi e anfratti. Il trattamento è per questo particolarmente indicato in ambienti interni e anche in magazzini di merci quali pelli, tabacco, derrate alimentari, ecc. per colpire efficacemente i parassiti associati ad essi. La degradazione rapida e completa dei principi attivi rende tali formulati rispettosi dell’ambiente.

 

FORMULA GEL PROFESSIONAL

Forte attrattivo con un rapido effetto prolungato nel tempo. Non contamina l’aria, non emana odori sgradevoli. Professionale contro la blattella germanica, blatta orientalis, supella longipalpa, periplaneta americana. Si applica con l’ausilio di una speciale pistola dosatrice di precisione e durante il trattamento è possibile soggiornare nei locali, quindi con la massima sicurezza anche nella distribuzione alimentare. L’effetto a cascata che produce questo gel consiste nel fatto che il prodotto possa passare da un insetto all’altro grazie allo scambio di alimenti quando gli individui sopravvissuti mangiano i cadaveri (necrofagia) o le feci (coprofagia) di quelli che hanno consumato i prodotti.

 

LAMPADE A RAGGI UV

La soluzione perfetta per la cattura e il controllo degli insetti in aree critiche specie per preparazione e trasformazione generi alimentari, settore ristorazione e industrie farmaceutiche. Sistema innovativo di attrazione degli indesiderati grazie all’innovativa tecnologia dei neon a luce UV e la piastra collante, con ampio raggio d’azione e una lunga durata per una maggior cattura.

 

DERRATE ALIMENTARI

Numerosi insetti infestanti riguardano i luoghi dove vengono destinati i prodotti destinati all’alimentazione umana e zootecnica quali: pastifici, panifici, biscottifici, dolciarie, conserviere, lavorazionie trasformazioni di carni e salumi, mangimifici. L’intrusione all’interno dei locali avviene per:  
  • via diretta (attraverso materie prime, semilavorati, gli imballaggi, i mezzi di trasporto, il personale, ecc)
  • via indiretta (attraverso materie prime, semilavorati, gli imballaggi, i mezzi di trasporto, il personale, ecc)
  • aperture poco protette (porte, finestre, lucernari)
  • passaggi fortuiti (sfiati, crepe, canaline, griglie, ecc)
  Il controllo entomologico mediante i piani di monitoraggio, rappresenta uno strumento indispensabile allo scopo di individuare la presenza e la specie di insetto volante o strisciante presente nell’ambiente e di individuare le zone critiche.

 

REGISTRAZIONI DATI

Durante tutte le fasi del trattamento, iniziando dall’analisi dell’area da derattizzare, dal monitoraggio e dall’intervento stesso, si registrano i dati su apposite schede tecniche studiate e personalizzate in base all’area da trattare. Realizzeremo inoltre la mappatura dell’area trattata su cui verrà riportato il numero e la dislocazione delle trappole e degli erogatori delle esche. Questo tipo di procedura permette così ai nostri tecnici di valutare il successo delle procedure di derattizzazione avviate ed eventualmente se necessario variare il tipo di trappola o di esca da utilizzare per i futuri trattamenti. Tutti i dati raccolti cartacei ed elettronici nel corso di un anno di trattamenti costituiscono per noi un buon terreno di studio per la realizzazione di interventi futuri sempre più mirati e specifici e ciò ci consente di monitorare l’area in maniera ottimale.